SEI IN > VIVERE FERRARA > CRONACA
articolo

Lancia in aria le banconote per rallentare la corsa degli inseguitori, rapinatore bloccato

1' di lettura
14

Nella tarda mattinata di lunedì personale della Polizia di Stato è intervenuto all’ospedale di Cona a seguito della segnalazione di un furto con contestuale fermo del responsabile da parte di alcuni cittadini.

Sul posto gli operanti notavano la presenza di personale addetto alla vigilanza dell’ospedale che conteneva un individuo il quale aveva poco prima asportato del denaro dal registratore di cassa di un’attività commerciale interna al nosocomio, per poi tentare di guadagnarsi la fuga. Il responsabile dell’attività si era posto prontamente all’inseguimento del responsabile, riuscendo a raggiungerlo ma il soggetto, al fine di guadagnare nuovamente la fuga, iniziava a dimenarsi spingendolo e colpendolo più volte procurandogli ferite.

In questo frangente intervenivano anche altri cittadini che aiutavano il derubato a trattenere il ladro in attesa dell’arrivo della Polizia di Stato prontamente allertata. Dagli immediati accertamenti emergeva che era stata asportata dalla cassa la somma di euro 480 in banconote di vario taglio e che durante la fuga l’autore della rapina aveva lanciato in aria alcune banconote nell’intento di rallentare la corsa degli inseguitori.

Per quanto esposto, la persona veniva tratta in arresto per il reato di rapina impropria e associato alle locali camere di sicurezza così come disposto dall’autorità giudiziaria in attesa dell’udienza di convalida che si terrà nella giornata odierna. Verrà emesso dal Questore di Ferrara il provvedimento del Foglio di Via Obbligatorio in quanto il responsabile del reato non è residente in questa Provincia.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, Facebook e WhatsApp di Vivere Ferrara .
Per Telegram cercare il canale @vivereferrara o cliccare su https://t.me/vivereferrara
Per Facebook seguire la pagina facebook.com/vivereferrara/
Per WhatsApp iscriversi QUI al canale



Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2024 alle 13:09 sul giornale del 12 giugno 2024 - 14 letture