SEI IN > VIVERE FERRARA > CRONACA
articolo

Controlli in zona Gad, rintracciato un uomo irregolare sul territorio

1' di lettura
16

Nel pomeriggio di giovedì, nell’ambito dei servizi predisposti dal Questore finalizzati al contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti e reati in genere, la Polizia di Stato di Ferrara ha effettuato numerosi controlli nei confronti di esercizi commerciali e relativi avventori, parchi cittadini e stazione ferroviaria. 

In particolare, sono state attenzionate tutte le aree comprese nella zona G.A.D., la zona delle mura di via Baluardi, nonché l’area della Stazione ferroviaria, procedendo all’identificazione di 14 persone, con precedenti di polizia.

Il servizio, che ha visto impegnato oltre a pattuglie della locale Squadra Mobile e dell’UPGSP, anche due squadre cinofile della Polizia di Stato, ha consentito di rintracciare seduto all’esterno di un locale del centro cittadino, un uomo di nazionalità albanese che, all’esito degli accertamenti, è risultato irregolare sul territorio italiano, motivo per il quale è stato accompagnato in Questura per gli adempimenti di rito e, al termine, deferito all’Autorità Giudiziaria.

Inoltre, nel corso del servizio antidroga svolto contemporaneamente in aree diverse con l’ausilio di due squadra cinofile della Polizia di Stato, è stato rinvenuto un modesto quantitativo di hashish, occultato nei giardini di via IV Novembre, nei pressi dell’intersezione con via Cassoli.

Il servizio proseguiva anche nella serata, vedendo impegnate alcune pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine “Emilia-Romagna” unitamente a personale della Questura, le quali hanno proceduto, nel centro cittadino, ad effettuare verifiche e controlli nei confronti di persone identificando 41 persone e controllando 22 veicoli.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Ferrara.
Per Telegram cercare il canale @vivereferrara o cliccare su https://t.me/vivereferrara
È attivo anche il nostro canale Facebookfacebook.com/vivereferrara/


Questo è un articolo pubblicato il 19-01-2024 alle 13:52 sul giornale del 20 gennaio 2024 - 16 letture






qrcode