Il sindaco di Ferrara esulta per il concerto di Springsteen, Bonaccini ribadisce: “Si poteva rinviare”

2' di lettura 19/05/2023 - di Andrea Sangermano e Mirko Billi BOLOGNA - Con Bruce Springsteen a Ferrara "abbiamo scritto insieme una pagina della storia della musica mondiale.

E lo abbiamo fatto nella nostra città". È un Alan Fabbri a mille quello che nella serata di ieri, al termine del concerto del Boss, affida ai social i suoi pensieri a caldo sullo show più atteso (e controverso) degli anni recenti in Emilia-Romagna. Il concerto del Boss è arrivato infatti il giorno dopo la maxi-alluvione che ha travolto Bologna e la Romagna, a pochi chilometri da Ferrara. Sulle questione il presidente della Regione Stefano Bonaccini oggi a Mattino 5 ha ribadito che lo show "forse si poteva anche rinviare" e ha spiegato che del concerto "non me ne sono neanche potuto occupare perché eravamo impegnati come gestione della Regione sulla coprogrammazione del Gran Premio di Formula 1. Si deciso con tutta la Formula 1 di rinviare per le condizioni drammatiche" scaturite dall'alluvione. Ma la gioia del sindaco è incontenibile e le polemiche non la scalfiscono.

"Non ho parole e non riesco a descrivere a quest'ora tutte le emozioni che ho vissuto in una sola sera- scrive il sindaco Fabbri- grazie a Barley Arts che ha creduto sin da subito a Ferrara, grazie all'assessore Marco Gulinelli, alle migliaia di lavoratori che hanno permesso tutto questo nonostante le mille difficoltà. Grazie Boss". Il sindaco di Ferrara ha passato di fatto l'intera giornata al parco urbano Bassani, dove in 50.000 hanno assistito al concerto di Springsteen. Fin dalla mattina Fabbri è stato presente mentre si stava allestendo il palco, quindi si è spostato nel backstage all'arrivo dell'artista americano. E infine in serata sotto al palco, documentando tutto con foto e video sui social. "Quante emozioni tutte insieme", scrive il sindaco, che non ignora le polemiche che hanno accompagnato il concerto. Anzi, già in mattinata Fabbri aveva detto la sua e ribadito che era giusto non rinviare lo show, nonostante l'alluvione. "Mi dispiace se qualcuno può aver pensato che Ferrara sia rimasta insensibile alla tragedia in Romagna solo perché non ha annullato il concerto del Boss- scrive il sindaco- ma vi posso garantire che da ex sindaco di Bondeno, che ha vissuto il terremoto del 2012 in prima linea, non ho mai chiesto che l'Italia o la Regione fermasse campionati, eventi e produzione di aziende per solidarietà nei nostri confronti"






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 19-05-2023 alle 14:30 sul giornale del 20 maggio 2023 - 38 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d9Pb





logoEV
qrcode