Qual è il miglior allenatore italiano? La sfida dei nomi

4' di lettura 29/04/2022 - Il calcio non è giocato solo da calciatori. Per quanto elementi fondamentali dello sport più amato del mondo, i giocatori non sono i soli a fare la differenza tra una partita e l’altra: anche gli allenatori, infatti, sono autentici pilastri del mondo del pallone, e questa è una cosa che gli italiani sanno bene, vista l’elevata qualità delle dirigenze tecniche di alcune personalità di spicco, che sono state capaci di distinguersi in Italia e all’estero.

I migliori allenatori italiani

Per dirla in altri termini, è possibile stilare delle classifiche o delle pagelle non soltanto per le squadre di calcio, ma anche per gli allenatori delle principali squadre, indipendentemente dal campionato di appartenenza o dal tipo di torneo (con i mondiali, ovviamente, come sempre in bella vista). Per un excursus completo, su 22bet accedi e puoi studiare lo storico delle vittorie della nazionale con ogni singolo allenatore, da Arrigo Sacchi a Roberto Mancini.

I nomi di Sacchi e Mancini non sono casuali, visto che sono certamente quelli più in vista tra i contendenti al titolo di miglior allenatore della nazionale. L’esperienza di Mancini è di certo una delle più recenti, particolarmente significativa se si considera la serie di insuccessi che aveva caratterizzato la Nazionale azzurra negli anni prima del cambio alla dirigenza tecnica. Se poi si considera la vittoria dell’Italia agli Europei 2021, non si può che valutare positivamente il ruolo dell’allenatore Roberto Mancini.

Un altro nome che certamente non si può fare a meno di menzionare è quello di Carlo Ancelotti, che si è distinto per la sua esperienza con il Milan (in Italia) e con altre squadre di spicco nel resto d’Europa (come il Real Madrid, con cui ha vinto la Champions nel 2014). Anche in questo caso, dunque, si ha a che fare con un tecnico di tutto rispetto, capace di farsi valere non soltanto sul territorio nazionale, ma anche nel mondo fuori la cerchia della Serie A italiana. Esistono ovviamente delle eccezioni, quali le esperienze poco interessanti dello stesso Ancelotti con il Napoli e l’Everton, ma i successi in Champions League non possono che confermare la grande levatura di questo allenatore.

Restando in tema Milan, inoltre, si incrocia il nome di uno degli allenatori più quotati della storia del calcio: Arrigo Sacchi. La grandezza di questo allenatore non sta soltanto nei successi ottenuti – a cavallo tra gli anni 80 e gli anni 90 – dal suo Milan; se da un lato questa squadra – sotto la sua guida – è diventata una sorta di astro intramontabile e un riferimento nella storia del calcio mondiale, è anche vero che l’impronta lasciata da Sacchi nel mondo del pallone è riconoscibile e ancora attuale, ed è legata all’introduzione di concetti e tecniche ben definite che fanno, ormai, parte integrante di questo sport. Non è un caso che proprio il suo Milan abbia portato a casa la Champions nel 1989 e nel 1990.

Sfatando un luogo comune, inoltre, si può proseguire la lista di papabili al titolo dei miglior allenatore italiano aggiungendo il nome di Marcello Lippi. Infatti, Lippi non eccelleva sul campo da gioco ma, com’è noto, a lui sono indissolubilmente legati a doppio filo due grandi successi: la vittoria dell’ultima Champions League per la Juventus (1996) prima, e la vittoria dei Mondiali in Germania per la Nazionale italiana poi (nel 2006). Al contrario, invece, Giovanni Trapattoni è stato un ottimo giocatore nelle file del Milan, segnando poi numerosi successi anche alla guida della Juventus nelle vesti di allenatore. A Trapattoni appartiene il record dei 7 scudetti vinti con la Juventus, nonché delle due Coppe UEFA e della Champions League del 1985 (sempre per la Juventus). Il successo con la Coppa UEFA è stato replicato anche con l’Inter, nel 1981.

In conclusione, questi nomi di certo si contendono il cuore e l’immaginario dei tifosi, quando si tratta di allenatori italiani, tanto da essere contesi ormai da club di tutti i livelli e di tutte le provenienze geografiche.






Questo è un articolo pubblicato il 29-04-2022 alle 06:39 sul giornale del 29 aprile 2022 - 31 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c4xr





logoEV