Sanzionata una donna in via Bologna per atti osceni in luogo pubblico

1' di lettura 14/07/2021 - Non c'è solo contrasto allo spaccio di stupefacenti e agli atti vandalici fra le attività antidegrado che la Polizia Locale Terre Estensi mette quotidianamente in campo per tutelare la sicurezza e la vivibilità della città di Ferrara.

Nella serata di sabato scorso infatti, gli operatori in servizio di controllo del territorio, nonostante i numerosi interventi che avevano richiesto la loro presenza, non hanno esitato a fermarsi per dissuadere un'attività che stava per concretizzarsi in via Bologna nei pressi di una fermata dell'autobus.

Intorno alla mezzanotte, sotto gli occhi increduli dei residenti e dei cittadini in transito, gli agenti hanno notato una donna a piedi che indossava esclusivamente succinta biancheria intima e si intratteneva in maniera inequivocabile con un automobilista che, arrestato il veicolo nei pressi e senza scendere dallo stesso, allungava una mano toccando le parti intime della ragazza con l'evidente accondiscendenza di questa.

All'arrivo del veicolo della Polizia Locale l'uomo si è dileguato, evitando così il controllo. Alla donna invece - identificata come cittadina albanese in possesso di regolare documento di soggiorno e domiciliata in un altro comune della provincia di Ferrara - è stata elevata una sanzione pecuniaria di 10mila euro (art. 527 Codice Penale), che colpisce chiunque compia atti osceni in luogo pubblico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2021 alle 07:40 sul giornale del 15 luglio 2021 - 158 letture

In questo articolo si parla di attualità, Ferrara, Comune di Ferrara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cafC





logoEV