Bar chiuso per motivi di ordine pubblico in via San Romano

2' di lettura 06/07/2021 - Con il graduale riavvio delle attività economiche e il progressivo riassetto della vita sociale il Questore Cesare Capocasa ha implementato le attività di controllo con l’impiego di personale della Polizia Amministrativa per assicurare il rispetto delle nuove misure, nell’ottica di prevenire situazioni di pericolo per la salute dei cittadini legata al contenimento dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e preservare l’ordine e la sicurezza pubblica.

Marteì personale della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Ferrara, ha notificato a un cittadino bengalese, titolare dell’ attività di vicinato e di bar di passaggio, con somministrazione e vendita di prodotti alimentari e non, con sede in via San Romano, 87/A, denominato “BANGLA BAR”, il provvedimento di sospensione della licenza, per un periodo di 15 giorni, ai sensi dell’art. 100 TULPS.

Il provvedimento amministrativo scaturisce da una costante e serrata attività di controllo di detto esercizio da parte degli Agenti che nel corso di mirati servizi, anche a seguito di segnalazione da parte di residenti e di attività commerciali limitrofe, hanno accertato in varie occasioni la presenza di numerosi cittadini, anche extracomunitari, che creavano disturbo della quiete pubblica, stazionando nelle pertinenze dell’esercizio e lungo la via determinando schiamazzi, assembramenti, liti, a volte sfociate in vere e proprie in risse con danneggiamenti di arredi urbani e beni di terzi.

Durante i vari controlli si accertava la persistente presenza di persone gravate da precedenti di polizia e condanne in materia di stupefacenti, contro la persona, in materia di immigrazione nonchè soggetti colpiti da DASPO, senza che il titolare, si adoperasse concretamente per cercare di evitare il “bivacco” degli avventori per le condizioni di degrado urbano e le soventi situazioni di pericolo.

In particolare, la sera del 02 luglio si verificava una rissa a seguito di un alterco per futili motivi tra avventori del pubblico esercizio, tutti di nazionalità extracomunitaria, che comportava il ricovero di uno di loro presso il locale pronto soccorso con lesioni guaribili in 10 giorni.

L’esercizio pubblico nel mese di maggio veniva sanzionato per aver violato l’ordinanza sindacale che inibiva la vendita per asporto di bevande alcoliche, superalcoliche di qualsiasi gradazione e di qualsiasi altra bevanda posta in qualsiasi contenitore dalle ore 18.00 alle ore 05.00.

Alla luce di quanto sopra emerso, dopo l’istruttoria curata dalla Divisione PASI, il Questore Capocasa ha firmato il provvedimento di sospensione della licenza per 15 giorni al fine di tutelare la sicurezza pubblica e prevenire ulteriori criticità.

È attivo il servizio gratuito di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Ferrara.
Per Telegram cercare il canale @vivereferrara o cliccare su https://t.me/vivereferrara

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/vivereferrara/






Questo è un articolo pubblicato il 06-07-2021 alle 19:50 sul giornale del 07 luglio 2021 - 102 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b0hA