"Gatti alieni e altri racconti", Marco Bondesan presenta il suo nuovo libro

2' di lettura 16/02/2021 -

Mercoledì 17 febbraio alle 17 sulla pagina Facebook del Museo di Storia Naturale di Ferrara (https://www.facebook.com/storianaturale.ferrara/posts/3818858578172527), si terrà la videopresentazione del nuovo libro di Marco Bondesan "Gatti alieni e altri racconti". L'introduzione sarà a cura del direttore del Museo di Storia Naturale di Ferrara Stefano Mazzotti e con l'autore parlerà Federico Felloni, di Edizioni La Carmelina Ferrara.



LA SCHEDA - l professore Marco Bondesan è un geologo, che è stato a lungo docente presso l'Università di Ferrara: conosce come pochi altri l'evoluzione del territorio ferrarese e ha disegnato mappe della bassa Pianura Padana e delle sue trasformazioni nei secoli che sono state alla base della formazione di tutti coloro che, geologi, zoologi, ecologi o botanici che siano, si occupano di ambiente della Pianura Padana orientale.

Storico fondatore, più di 50 anni fa, dell'Associazione Naturalisti Ferraresi (secondo nome: "Amici del Delta"), ne è stato a lungo il presidente e, da segretario, ne anima ancora le attività. Per molto tempo, ha fatto parte sia del Consiglio scientifico del Parco regionale del Delta del Po dell'Emilia-Romagna, sia di quello del Parco veneto, ed è stato consulente di diversi enti di gestione territoriale.

Come scrive nell'autobiografia presente nelle pagine del Museo, Marco Bondesan era un "bambino curioso", ma la sua curiosità non si è affatto spenta con il passare degli anni, anzi.

Da qualche anno, si cimenta anche con la letteratura. Dopo "Iolanda di Jolanda", storia di un amore giovanile dolorosamente infrantosi contro il muro della seconda guerra mondiale, la passione per i gatti e per la Natura lo ha spinto a scrivere "Gatti alieni e altri racconti".

Il libro nasce da un sogno, uno di quei sogni bizzarri in cui però il sognatore riesce a prendere il controllo della trama e a portarla ad assumere una forma plausibile, una forma che, nella sua bizzarria, regge anche alle analisi fatte a mente sveglia.

E così, nel libro, i gatti, le ere geologiche e l'evoluzione della vita sulla Terra si mescolano, in modo imprevedibile ma "rigorosamente" scientifico; perché, come recita la quarta di copertina, "i gatti avrebbero potuto dominare l'universo, ma non hanno voluto prendersi il disturbo".

P.S.: i gatti domestici sono effettivamente animali alieni. Introdotti dall'Uomo in tutto il mondo, il loro istinto predatorio rimane sveglio, anche quando sono ben accuditi e sfamati: è necessario che teniamo i nostri intriganti amici pelosi il più lontano possibile dalla fauna selvatica, perché possono costituire una seria minaccia per numerose specie autoctone.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2021 alle 11:22 sul giornale del 17 febbraio 2021 - 152 letture

In questo articolo si parla di attualità, Ferrara, Comune di Ferrara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bOdj