Arresto per violenza a pubblico ufficiale. Denunciato anche per aver violato la quarantena

1' di lettura 26/11/2020 - Nella mattinata di mercoledì personale della Polizia di Stato ha tratto in arresto un giovane extracomunitario nigeriano di 25 anni, residente a Ferrara e regolare sul territorio, per i reati di resistenza, violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale.

La vicenda si è svolta nei pressi del Piazzale della Stazione, durante un controllo per verificare il rispetto delle prescrizioni imposte dall’emergenza sanitaria nazionale, quando gli agenti notavano il ragazzo privo del dispositivo di protezione individuale e dopo averlo fermato ed invitato ad indossare la mascherina lo stesso si rifiutava.

Alla richiesta di esibire i propri documenti, il giovane, già insofferente, cercava di allontanarsi ma veniva bloccato. Nella circostanza il fermato cominciava ad alterarsi mostrando un atteggiamento provocatorio di sfida fino a scagliarsi contro gli agenti colpendo uno di loro con dei calci. Nonostante l’aggressione subita, gli agenti, con non poche difficoltà, lo bloccavano, ma questi continuava a tentare di divincolarsi colpendo nuovamente ad un braccio un altro agente .

Accompagnato in Questura, dopo gli accertamenti e le formalità di rito, veniva tratto in arresto per i reati di resistenza, violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale.

Veniva, altresì, denunciato per aver violato la quarantena fiduciaria.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Ferrara.
Per Telegram cercare il canale @vivereferrara o cliccare su https://t.me/vivereferrara

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/vivereferrara/






Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2020 alle 17:33 sul giornale del 27 novembre 2020 - 162 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDzS