Torna ad esibirsi al Torrione uno dei migliori sassofonisti italiani, Rosario Giuliani, per presentare Love In Traslation

2' di lettura 08/10/2020 - Ultimo progetto imperniato sull'amore - il sentimento più forte e indecifrabile per antonomasia - tra brani originali, tributi e celebri standard.

Sabato 10 ottobre (ore 21:00 e ore 22:30) torna ad esibirsi al Torrione uno dei migliori sassofonisti italiani, Rosario Giuliani, con il lirismo e la grinta che da sempre si sposano nel suo fluido fraseggio. Giuliani ci presenta Love in Translation (Jando Music/Via Veneto Jazz), un disco imperniato sul sentimento più forte e indecifrabile: l'amore. Fra standard famosi quali Duke Ellington's Sound of Love del grande Charles Mingus, Love Letters di Victor Young e Edward Heyman e Can't Help Falling in Love che fu nel repertorio di Elvis Presley, brillano brani originali, alcuni dedicati a due grandi musicisti: Raise Heaven a Roy Hargrove e "Tamburo" a Marco Tamburini. Coadiuvato dal bassista Dario Deidda, dal batterista Roberto Gatto e da Pietro Lussu al pianoforte, Giuliani propone un repertorio forte nei sentimenti, ma mai "sentimentale", che si prospetta come una delle novità discografiche fondamentali di quest'anno.

Grazie a tenacia e talento, a una profonda passione per la musica e alla grande abilità tecnica, Rosario Giuliani è passato in breve tempo dagli studi al Conservatorio "L. Refice" di Frosinone alla ribalta della scena jazz internazionale, dove ha iniziato a collezionare prestigiose collaborazioni con maestri del calibro di Charlie Haden, Gonzalo Rubalcaba, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Franco D'Andrea, Mark Turner, Bob Mintzer, Fabrizio Bosso, John Patitucci, Kurt Elling, Stefano Bollani e Cedar Walton tra gli altri. Consistente anche la produzione discografica, in primis con numerose etichette italiane e dal 2000 con la francese Dreyfus Jazz per la quale ha pubblicato cinque apprezzati album. Per Jando Music/Via Veneto Jazz invece, oltre a Love In Traslation, menzioniamo The Golden Circle, con il trombettista Fabrizio Bosso, e "Cinema Italia".

Dal 2013 Giuliani è docente nella Capitale presso il Saint Louis College of Music e nel Dipartimento Jazz del Conservatorio di Santa Cecilia. Le nicchie del Torrione, che rappresentano la raccolta e raffinata art gallery del Jazz Club, propongono "Tojo: i miei disegni", prima personale dell'architetto e disegnatore ferrarese Vittorio Fava, fruibile nelle serate di programmazione.

Per informazioni e prenotazione cena 331 4323840 tutti i giorni dalle ore 12:00 alle ore 22:00 Il Jazz Club Ferrara è un circolo Endas DOVE Torrione San Giovanni via Rampari di Belfiore, 167 – 44121 Ferrara. Se si riscontrano difficoltà con dispositivi GPS impostare l'indirizzo Corso Porta Mare, 112 Ferrara.

ORARI Apertura biglietteria 19.00 Primo turno cena 19.30 – 20.45 Primo set 21.00 – 22.00 Secondo turno cena 21.00 – 22.15 Secondo set 22.30 – 23.30






Questo è un articolo pubblicato il 08-10-2020 alle 11:17 sul giornale del 09 ottobre 2020 - 181 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bx5A